Stringato Nabuk 45 Marrone Grisport Mocassino In Kc3JlTF1

Non è mia abitudine bere birra alle 11.30 del mattino ma questo luogo merita sicuramente un’eccezione. È la sesta volta che il mio passaporto ospita il timbro colombiano e ancora ci sono luoghi meravigliosi e sconosciuti che mi suscitano emozioni da immortalare. Uno di questi è il deserto della Tatacoa, nel dipartimento del Huila, che avevo sempre ritenuto una meta appetibile ma non imperdibile e che ora includerei sicuramente nella Top Ten, se non addirittura nella Top Five, delle esperienze da vivere in Colombia.

Così come nulla accade per caso, credo che esista un momento per ogni dove e l’aver atteso tanto prima di visitare il deserto della Tatacoa trova risposta nell’incontro con due persone speciali che hanno contribuito a rendere questi giorni memorabili.

Selfie con Conny Vagabonda e Wilmer

La prima è Conny Vagabonda, una donna (e viaggiatrice) d’eccezione conosciuta grazie al blog e che fin da subito ho identificato come la persona giusta per percorrere un pezzo di strada. Lo riconosco, la mia avventura da travel blogger non mi ha portata dove desideravo ma mi ha messo sul cammino persone incredibili e le mie aspettative, apparentemente defraudate, hanno in realtà cambiato direzione e questi incontri sono la controprova che più di tutto mi interessa la gente

Il secondo è Wilmer, un colombiano di 26 anni che mi ha fermata davanti al Parque del Peñon di Cali chiedendomi se ero una hippie e sull’onda del mio entusiasmoStringato Nabuk 45 Marrone Grisport Mocassino In Kc3JlTF1 quando gli ho detto che sarei andata a visitare il deserto della Tatacoa si è lasciato travolgere e ha deciso di raggiungerci per perdersi insieme a noi sotto le stelle. Un uomo d’altri tempi, nonostante la giovane età, con un cuore enorme, uno sguardo vispo e l’allegria di chi vorrebbe divorare il mondo in un boccone. “Una pelliroja super loca” mi ha definita, ignaro di quanto realmente ci sia andato vicino.

Tra le forme e i colori del deserto de la Tatacoa

Intro al deserto della Tatacoa

Prima di iniziare a raccontarvi del deserto della Tatacoa, è giusto dire che non si tratta di un vero e proprio deserto ma di un bosco tropicale secco che ricopre una superficie di 330 km2. Sembra che in tempi ormai remoti, laddove oggi sorgono prevalentemente cactus e arbusti, ci fosse un immenso giardino che ospitava migliaia di fiori e piante.

Panoramica di Los Hoyos al deserto de la Tatacoa

Tra forme e colori del deserto della Tatacoa

Quello che vediamo oggi, noto appunto come il deserto della Tatacoa, è il prodotto di una grande artista, la Pacha Mama, che con il semplice ausilio di aria e acqua ha generato un capolavoro di indicibile bellezza. E visitare il deserto della Tatacoa, una delle creature della Madre Terra, equivale a perdersi nel gioco di forme e colori di quest’opera maestra.

Panoramica del Cuzco dall’alto al deserto de la Tatacoa

Quelli del Cusco, un labirinto fluttuante in cui arancione e rosso scivolano l’uno nell’altro come due amanti appassionati, e quelle di Los Hoyos, la zona grigia, in cui si disegnano – tra i tanti –  lucertole, tartarughe e fantasmi immacolati, con la presenza di arbusti e cactus (se ne contano fino a dodici specie differenti) che spezzano l’apparente monocromia del paesaggio sullo sfondo di un cielo blu cobalto in cui le nuvole, giocose, si rincorrono.

Sotto le stelle nel deserto della Tatacoa

La notte poi il viaggio è tutto mentale! Sotto un cielo carico di stelle (avete notato che nel deserto sembra di poterle afferrare con la mano?) c’è forse qualcosa di meglio del lasciarsi cullare su un’amaca e godere del puro piacere di essere lì, persi

con lo sguardo tra le costellazioni? Avrei voluto che il tempo si cristallizzasse in un istante…

Tra i fantasmi de Los Hoyos al deserto de la Tatacoa

Il deserto della Tatacoa: come raggiungerlo e dove dormire

Dalla città di Neiva partono minibus diretti al deserto, poco più di un’ora di strada al prezzo di 15.000 COP. C’è chi trascorre la notte a Villaieja, noi abbiamo optato per il deserto.

Ci sono almeno una ventina di strutture che offrono la possibilità di accampare (tende e amache disponibili al noleggio) e di pernottare. Io ho alloggiato a La Tranquilidad, il costo dell’amaca per notte è di 10.000 COP (la meta se si arriva equipaggiati!).

Cosa e come visitare il deserto della Tatacoa

Importante l’escursione nel deserto. La Tranquilidad propone tour a prezzi accettabili, quantomeno sulla base di quanto mi hanno raccontato due ragazze francesi che alloggiavano altrove e hanno speso il doppio per la stessa escursione. Il giro si può fare a cavallo (15.000 COP l’ora ma dal mio punto di vista non ne vale la pena, io dopo quaranta minuti ho chiesto di rientrare) o in macchina (35.000 COP, con guida e conducente). Il tour di tre ore che passa per il Cusco, Los Hoyos e le piscine naturali – a loro piace chiamarle così, in realtà sono vere e proprie piscine in cui scorre l’acqua naturale, anche se io sentivo forte l’odore del cloro – è davvero piacevole.

Un’altra opzione, che è quella che consiglio dopo averle sperimentate tutte, è fare la zona rossa a piedi, in autonomia, possibilmente all’alba perché poi il sole diventa insopportabile – noi ci siamo persi ma è un perdersi in cui ci si ritrova sempre, ho visto davvero poche persone che procedevano con guida! – e magari noleggiare una moto (10.000 COP l’ora per due persone) per raggiungere la zona grigia. Questo, ovviamente, se volete risparmiare e preferite girare come cani sciolti. L’ausilio di una guida è un valore aggiunto ma non è assolutamente necessario, quantomeno dal mio punto di vista.

Infine, c’è l’osservatorio astronomico che aiuterà il viaggio tra le costellazioni. Io ho scelto di perdermi per conto mio perché l’astronomia è una materia che non mi appartiene e preferisco vagare con lo sguardo senza necessità di sapere come e dove mi porterà. Tuttavia me ne hanno parlato benissimo e probabilmente è una delle buone ragioni per visitare il deserto della Tatacoa

Vita al deserto de la Tatacoa

Non è sempre facile descrivere momenti emotivi così intensi. A volte penso che sarebbe bello avere un chip interno in grado di catturarli per poi poterli rivivere a piacimento. Bello sì, ma impossibile, ed è questa una delle ragioni per cui scrivo e racconto, per cercare di immortalare quei momenti e poterli rivivere con il pensiero. A volte mi riesce, me ne accorgo quando, a distanza di tempo, rileggo ciò che ho scritto e sento il desiderio di tornare in quel luogo e in quel mentre. A volte mi riesce meno, è maledettamente difficile avvicinarsi anche solo all’idea del momento vissuto ma sono felice se riesco, anche solo per poco, a suscitare la vostra curiosità…

Basket J Uomo 2 Rosso Wall Veloce Scarpe 0 Trasporto Adidas WDH9I2E

La Globetrotter

Se ti interessa approfondire l’argomento consulta il sito dell’Ente del Turismo in Colombia.

Se non vuoi perderti nemmeno un articolo di La Globetrotter iscriviti alla newsletter mensile!

 

Stringato Nabuk 45 Marrone Grisport Mocassino In Kc3JlTF1
Read Previous
Visitare Misahualli, alle porte dell’Oriente ecuadoriano
Read Next
Cali, città della salsa, dell’arte e dell’amore
  • UN INSOLITO CAPODANNO NEL SUD DELLA MAURITANIA
    2 Luglio 2017
  • Il Cabo de la Vela, ai confini dell’universo
    7 Novembre 2015
  • La bellezza del deserto e le dune rosa di Gao
    23 Maggio 2015

18 comments

  1. Stringato Nabuk 45 Marrone Grisport Mocassino In Kc3JlTF1

    Petra
    2 Aprile 2017 at 22:00 - Reply

    Ciao Diana, finalmente trovo un momento per salutarti. Ho “guardato” attraverso i tuoi occhi o meglio il tuo obbiettivo fotografico il desierto… colombiano. Davvero impressionante! Susciti sì -per lo meno in me- la curiosità di partire per farsi travolgere di persona da queste meraviglie della natura!

  2. Alessandra
    15 Agosto 2017 at 21:53 - Reply

    Ciao Diana, tra una settimana partirò anch’io per la Colombia e tra le tappe da fare abbiamo inserito anche il deserto della Tatacoa. Ci sono ancora pochi racconti e poche indicazioni qui in rete e tra le varie cose mi è stata segnalata una guida che ci ha proposto di :
    venirci a prendere ad aipe, portarci nel deserto facendoci fare un tour, farci alloggiare su un’amaca, cena, colazione e ritorno a villavieja (non a neiva) per il giorno dopo a 370.000 cop per due persone.
    a me sembra un prezzo esagerato.. posso chiederti che te ne pare?

    ps: io continuo a leggere i tuoi racconti e a perdermi con un po’ di anticipo tra questi luoghi.. nel caso posso disturbarti ancora chiedendoti altre info? grazie
    alessandra 🙂

    • Diana
      Author
      17 Agosto 2017 at 3:25 -Stringato Nabuk 45 Marrone Grisport Mocassino In Kc3JlTF1 Reply

      Ciao Alessandra, tanto per cominciare chiedimi tutto quello che vuoi! Se ti posso dare una mano ne sarò ben lieta. Questi luoghi (se t riferisci al Sud America) mi hanno cambiato la vita e li amo profondamente, se mi leggi lo sai.
      Mi fa piacere che parti per la Colombia, sta cambiando un sacco da quando c son stata la prima volta… salutamela tanto!
      Per quanto riguarda la tua domanda… beh, anche a me sembra decisamente caro! 30.000 di pulmino andata e ritorno, 10.000 di amaca e 35.000 di macchina… mettici i pasti che a Tatacoa possono essere un po’ più cari ma non superano i 15.000… e poi scusa, perché non vi farebbe dormire nel deserto? la metà della magia risiede li, per poi svegliarsi all’alba e andare a camminare!
      Cmque… non vi piace l’idea di andare da soli? E’ assolutamente tranquillo e fattibile in totale autonomia, tanto poi le strutture hanno sempre i loro tour da proporre. I prezzi che ho dato io sono del febbraio 2017 quindi abbastanza recenti, considera che bisogna sempre contrattare…
      Fammi sapere come va tutto… ci conto!

  3. Alessandra

    Cara Diana, allora approfitto della tua straordinaria gentilezza! 🙂
    ho contattato questa persona perchè era consigliato in uno dei racconti di viaggio che ho letto qui e lì e ho pensato di chiedere info.
    da lì il preventivo
    l’unica mia preoccupazione per questa tappa è che abbiamo necessità di tornare a neiva per mezzogiorno, orario in cui c’è l’autobus per armenia (mi è sembrato di capire che, essendo domenica, è l’unico disponibile.. in caso dovessimo perderlo mi troverei nell’eje cafetero alle due di notte)
    tu sei stata qui?

    https://hospedajelatranquilidad.jimdo.com/

    mi consigli di arrivare a piedi qui, cenare, dormire e poi fare il tour con loro la mattina seguente?

    io pensavo di partire da bogotà di mattina presto e arrivare nel primo pomeriggio a villavieja/deserto
    mi sciolgo? come orario è sbagliato?

    piesse: posso dirti l’idea di viaggio che vogliamo fare e mi dici se secondo te è fattibile o se abbiamo messo qualcosa di evitabile e se soprattutto non andiamo a vedere cose irrinunciabili?
    (pur premettendo che è stata ardua scegliere.. servirebbero mesi per fare tutto quello che, almeno su carta, meriterebbe di essere visto..)

    piessedue: ho letto che sei stata sul pacifico..e che al ritorno hai preso quell’aereoplanino piccino della satena
    io lo prenderò andata e ritorno
    ti prego dimmi che è meno brutto di quel che sembra e che in realtà non è per nulla perigroso :))

    piessetre: manca meno di una settimana alla partenza! che bello averti trovata ora!! :))))

    • 17 Agosto 2017 at 20:00 - Reply

      Carissima Alessandra, ti leggo, percepisco il tuo entusiasmo per questo viaggio che io amo di più al mondo e lo faccio mio, mi illumino! Ti prego, al ritorno, di farmi sapere com’è andata…
      Mandami pure il tuo itinerario, lo so che scegliere è durissima, la Colombia è talmente ricca che ci vorrebbe una vita. Pur avendo deciso di non tornarci per la settima volta e cambiare lidi ti dirò… ho sempre l’acquolina in bocca! Chi lo sa…
      Per quanto riguarda il deserto, se ricordo bene (vado a spanne, non ho la guida e gli orari incorporati) da Bogota a Neiva sono circa 5-6 ore giusto? Io partirei il prima possibile da Bogota e una volta a Villaviaja andare diritta al deserto. Fuori dal terminal trovi dei piccoli autobus in partenza che ti porteranno fino al tuo “alloggio”. Io ti consiglio quello dove sono stata che comparato ai prezzi di altri riferitimi da altri turisti era il più economico. Magari arrivate in tempo per farvi il giro di 3 ore in macchina il giorno stesso e poi vi svegliate all’alba è andate a farvi un giro a piedi nella parte rossa che è meravigliosa. Noi eravamo partiti alle 6 mi pare. Un paio d’ore per godere dei colori di ciò che ti circonda e riparti per Villavieja. Dal deserto sono circa 45 minuti se non sbaglio.
      Sul Pacifico… dunque, il mio volo è andato bene ma non ero nella stagione delle piogge. Mi spiace dirti che ballerai un po’, credo…
      Son felice di averti trovata, ti aspetto…

  4. Alessandra

    Cara, Carissima Diana,
    Che bello leggerti! Comincio attraverso le tue parole a prepararmi per queste fantastiche settimane che mi attendono..

    Vengo subito al dunque e ti elenco il giro che vorremmo fare, premettendo che è stata davvero dura scegliere!

    Dunque

    Arriviamo il 24 sera a bogota’
    Il 25 giriamo la candelaria, i vari musei, Monserrate e se riusciamo (ma nn credo) arriviamo a zipaquira
    Il 26 partiamo quindi presto per il tatacoa, giro in autonomia e notte nel deserto 🙂
    Il 27 andiamo verso Armenia e da lì a Salento (credo che questa giornata ce la “bruciamo” solo di viaggio)
    Il 28 vorremmo fare cocora, una finca e Filandia (riusciamo in una sola giornata?)
    Il 28 andiamo a Pereira e da lì a Medellin (anche qui temo che una giornata vada via per il viaggio)
    29 andiamo verso guatape e giriamo quel che Medellin offre
    Il 30 prendiamo un aereo mooooolto piccolo che ci porta a Bahia Solano dove ci fermeremo tre notti (questa è l unica cosa organizzata tipo pacchetto che abbiamo preso da qui, spendendo anche un bel po’ ma ci sembravano carini quelli del posto)
    Il 2 ritorniamo a Medellin e prendiamo un aereo per Cartagena
    Il 4 andiamo a Santa Marta
    Il 5 al parco tyrona
    Il 6 ritorniamo a Cartagena
    Il giorno dopo andiamo a San Andres, ci fermiamo tre giorni, ritorniamo a bogota’ e poi in Italia

    … quest’è 🙂
    Che ne pensi?
    Suggerimenti? <3

    • Diana
      Author
      19 Agosto 2017 at 8:16 - Reply

      Eccomi! il piacere di leggerci è reciproco, se sei su fb aggiungimi così m mandi qualche foto!

      Itinerario… con i giorni che hai a disposizione direi che è perfetto. So che è difficile fare delle scelte, la Colombia poi è enorme. qualche dritta
      1) Verificate a Bogota se è sicuro salire a Monserrate e quando è meglio andare. L’ultima volta che c sono stata l’avevano chiusa per motivi di sicurezza (furti e rapine), ora nn so. Cmque se salite a Monserrate e visitate Bogota la vedo dura arrivare anche a Zipaquira nello stesso giorno. Mi dirai
      2) abbiamo già parlato
      6 Scarpe Bimba Ginnastica 468 27 N Eur Primigi Nere Lotto Bambina WEH2beI9DY 3) Credo di si, passerete tutto il giorno viaggiando ma vedrete anche splendidi paesaggi. Per la finca, chiedete se c’è qualche finca piccolina da andare a visitare una volta che siete li anziché quella consigliata dalla Lonely, è molto più interessante. Io ero stata in una vicino a Salento che si chiama Don Elia ma son passati 5 anni. Cmque chiedi. Valle del Cocora meravigliosa… Salento e Filandia sono piccolissimi ed entrambi graziosi, la cosa che ti prenderà più tempo sarà proprio la valle del Cocora ma è meravigliosa.
      4) Guatape molto graziosa e Medellin bellissima. Se riuscite ad andare in una delle favelas (ce n’è una in cui si può andare tranquillamente, non ricordo il nome ma puoi chiedere in albergo e ti dicono), secondo me ne vale la pena.
      5) Bahia Solano non la conosco, io sono stata a Nuqui, aspetto le tue impressioni. Immagino andrete a vedere la Ensenada de Utria per le balene giusto?
      6) Cartagena è turisticissima e carissima. Bella la ciudad amurallada ma ti dirò… io passerei un solo giorno a Cartagena e poi filerei dritta al Tayrona dove secondo me vale la pena passare almeno un paio di giorni. Magari senza bagagli, con il necessario, li poi affittano amache o tende. Se ti piace la natura ovviamente… Santa Marta è carina ma nulla di imperdibile.
      7) San Andrés è il paradiso…

      Cmque… mercoledì io parto per lo Sri Lanka ma se hai bisogno strada facendo, almeno una volta al giorno mi connetto…

      Stringato Nabuk 45 Marrone Grisport Mocassino In Kc3JlTF1
  5. Alessandra
    18 Agosto 2017 at 17:55 - Reply

    …e ne approfitto ancora
    Ma tu il trekking nella valle di cocora (quello classico, da sei ore)
    L hai fatto?
    Secondo te è fattibile anche per chi ha solo buona volontà (e anche un pessimo equilibrio?) 🙂

    • Diana
      Author
      19 Agosto 2017 at 8:17 - Reply

      Ma mi hai vista? Ti sembro una da trekking pesante? Io pure ho un pessimo equilibrio, tutto sta a vedere se ha piovuto ed è tutto un pantano o no ma credo tu ce la possa fare tranquillamente…

  6. Alessandra
    3 Settembre 2017 at 22:46 - Reply

    (assatanata l ha deciso il T9 O.O )

  7. Fabio
    30 Marzo 2018 at 9:12 - Reply

    Fino a questa mattina non avevo considerato il deserto di Tatacoa come una delle mete del mio viaggio ma dopo questo articolo qualche dubbio mi viene .
    Andrà a finire che mi farò 6 mesi in Colombia e non 25 giorni 🙂

  8. Marly
    11 Marzo 2019 at 23:50 - Reply

    Eccomi qui finalmente! Inizio a lasciarti un commento sul deserto del tatacoa perchè lo ho visitato proprio ieri..
    Beh che dire?! Bellissiimoo, sono proprio contenta di esserci andata! Unica cosa, dovrò tornarci perchè ovviamente la mia nuvola di Fantozzi che mi segue ovunque è arrivata fin nel desertoo!! Per fortuna ha piovuto solo la sera ma cosi non ho potuto ammirare le stelle che è una delle cose che aspettavo di piu.. 🙁 poco male, ho la scusa per tornarci!! 🙂 ti ringrazio per i preziosi consigli che mi hai dato perchè si soni rivelati tutti giusti e molto importanti!:) ti ringrazio ancora! Cercherò di lasciarti qualche commento man mano che vedo le cose e se non riesco ( non sempre mi prende internet), una volta tornata a casa!:) grazie mille ancora per lo stupendo lavoro che hai fatto con questo blog 🙂

    Stringato Nabuk 45 Marrone Grisport Mocassino In Kc3JlTF1
    • Diana
      Author
      12 Marzo 2019 at 8:29 - Reply

      Cara Marlène, sono davvero felice di leggerti e sapere che la Colombia ti sta piacendo e ti ringrazio per il commento, una grandissima gratificazione per me! Buona prosecuzione e tanti besos

Lascia un commento Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *